Home > politica, società > Gli alieni

Gli alieni


on. Ferdinando Adornato

L'on. Ferdinando Adornato

Questa mattina ho ascoltato l’intervento dell’On.le (chissà perché mi viene sempre in mente Totò quando cito questa parola) Ferdinando Adornato a SkyTg24 ed ancora mi rimbombano queste parole pronunciate: “L’Italia va completamente rifatta … manca da troppo tempo una guida per questo paese”. Dopodiché, navigando in internet, da wikipedia apprendo che Ferdinando Adornato è “laureato in filosofia, giornalista, è il direttore del mensile Liberal. Già iscritto al Partito Comunista Italiano, direttore della rivista La Città Futura, periodico della GGCI, e giornalista de l’Unità, è successivamente esponente della sinistra riformista e del Partito Democratico della Sinistra. Nel 1992 è tra i fondatori e leader di Allenaza Democratica che ha prodotto la sua elezione alla Camera dei deputati nel 1994. L’8 giungo 1994 fonda e guida il gruppo Area, «un’area di confronto programmatico (…) di ispirazione liberaldemocratica, cristiana e ambientalista (…) elemento di ponte tra l’opposizione di sinistra e l’opposizione di centro». Tra il 1996 e il 2001, Adornato non fa politica in parlamento, limitandosi a ricoprire il ruolo di giornalista e direttore di Liberal. Dal 1999 inizierà a scrivere anche per Avvenire e dal 2000 per Il Giornale. Adornato si va così progressivamente spostando nell’area di centrodestra e nel 2001, dopo essere stato rieletto deputato della Casa delle Libertà nel collegio maggioritario di Portogruaro, aderisce a Forza Italia. È uno dei principali promotori del partito unico dei moderati (Casa dei Moderati), un soggetto politico di ispirazione popolare europea che possa aggregare i principali partiti democratici e conservatori, oltre ai movimenti politici territoriali. Nelle elezioni del 2006 si ricandida con Forza Italia nella circoscrizione VIII (Veneto 2) e viene rieletto deputato. Il 1 febbraio 2008 lascia Forza Italia per aderire all’UDC. Il 4 febbraio 2008 si iscrive al gruppo parlamentare UDC e inizia a fare campagna elettorale per il partito di Casini”. In altri termini, Adornato è un politico di lungo (de)corso, tanto da aver appreso appieno l’arte della “capriola”, tipica dei politici italiani, passando dal PCI a Forza Italia. E’ stato anche nella maggioranza berlusconiana che ha governato il paese dal 2001 ed oggi viene a riferire che l’Italia è un paese in declino, mancando da tempo della giusta guida politica. Come intendere queste parole? In buona fede, potrei ritenere che, sedendo da anni in parlamento, sia nei banchi della maggioranza che in quelli dell’opposizione, stia facendo un “mea culpa”, essendo tra i correi della situazione attuale del nostro paese. Invece, ragionando sulla base di ciò che normalmente accade, mi rendo conto che le sue parole sono soltanto un proclama della incapacità altrui di gestire e che sarebbe necessario individuare una nuova dirigenza, nella quale evidentemente si autoinserisce. Scusi on.le, ma dove ha vissuto negli ultimi 20 anni? Eccolo un altro alieno, il quale, al pari dei finiani, dimentica di essere stato parte, e conseguentemente artefice, di questo sfacelo. Se aggiungiamo che Adornato è stato indagato per abusivismo edilizio insieme alla moglie Maria Teresa Elia “in quanto ha ricavato centoventi metri quadrati ottenuti dallo sbancamento di un terrapieno di un palazzo del dopoguerra, confinanti con l’appartamento “regolare” dell’onorevole, nel quartiere Aventino a Roma” (fonte La Repubblica del 15 novembre 2008), allora diventa chiaro che l’On.le di cui parliamo non è altro che il solito “furbetto del quartierino”, legittimo appartenente a questa classe politica “interessocratica”, che anziché chiedere scusa per lo sfacelo creato dimettendosi da ogni ruolo pubblico ricoperto, continua nella sua campagna elettorale autoproclamandosi il nuovo che serve al paese. E allora non posso che concludere con la storica battuta del Principe “Onorevoleeee, draaaaaang… Ma mi faccia il piacere…”.

Annunci
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: