Home > politica, società > “Tengo i voti”!

“Tengo i voti”!


L'urna

L'urna

Avete mai provato ad entrare nella sede di un partito, di quelli tradizionali, di qualunque colore e specie, e chiedere di essere candidati? Dal livello più alto fino a quello locale, la domanda che ti pongono non è: “Quali sono le tue idee? Cosa proponi per migliorare le cose? etc.”. No. La domanda è, tristemente, un’altra: “Quanti voti hai?”. La politica diventa allora un mero calcolo aritmetico, dove non contano le idee dei singoli e i bisogni della comunità, ma soltanto superare, in percentuale, la controparte. In questo modo, non è il cittadino a scegliere tra i candidati quello che lo deve rappresentare sulla base del bagaglio di idee di cui costui si fa portatore, ma è il candidato che viene scelto in relazione al numero di voti che è in grado di apportare al partito. Una democrazia rovesciata, quindi, dove le elezioni non sono più un momento di partecipazione collettiva alla vita pubblica mediante la scelta del proprio rappresentante, ma la mera ratifica delle previsioni di addizioni e percentuali preparate con dovizia durante la campagna elettorale. Le elezioni diventano solo una farsa democratica, perché il singolo voto non è dato quale effettiva libera scelta tra i candidati che ci parlano del futuro della collettività e delle loro idee per migliorarlo, ma in base ad una becera spartizione di quartiere, dove ciascuno vota in base a promesse o rapporti di parentela o amicizia, in vista del “ritorno” che ne può avere lui stesso o il proprio familiare o l’amico dell’amico. Lo status quo è ormai così radicato che chiunque, per aver vinto le elezioni apparentemente democratiche, si sente al di sopra della legge, si sente in diritto di restare impunito, qualunque schifezza abbia commesso, soltanto perché legittimato dalla fredda percentuale dei voti ricevuti. Perché il dittatorello è ancora al suo posto nonostante i fallimenti accumulati in venti anni di governo? Perché “hai i voti”! Perché nel piccolo comune un sindaco pregiudicato, magari colluso con le mafie, che non fa altro che sperperare i soldi dei cittadini continua a governare? Perché “ha i voti”! Ecco allora che a governare non sono i “migliori”, gli onesti, ma coloro che più degli altri sono riusciti ad intrecciare relazioni, anche illegali, costruendosi un bacino di voti clientelari in grado di aprire le porte alla candidatura e alla ri-candidatura. Questo fenomeno rende possibile anche il trasformismo e il riciclo, perché colui che “ha i voti” può passare liberamente da destra a sinistra o viceversa, fregandosene di idee e valori, tanto con il proprio cestino di voti ha sempre una porta aperta da parte di qualunque partito. Per una vera democrazia, dove la politica torni ad essere la risposta ai bisogni della comunità, occorre slegare il potere dal numero, affidando il governo a chi, con passione e onestà, decida di mettere le proprie capacità al servizio dello stato. Un obbiettivo che presuppone un radicale mutamento di mentalità, in modo che le elezioni siano un momento di libera scelta di rappresentanti capaci e non di professionisti delle relazioni. Deve essere candidato chi ha idee, il costruttore di futuro, non chi “ha i voti”.

Annunci
  1. 28 febbraio 2011 alle 14:16

    Credo piuttosto che abbia dei numeri, non dei voti.
    Ha dei numeri in parlamento che non rappresentano la maggioranza del paese. E lo sa, per questo li alimenta con forti e succulente derraglie alimentari.
    Se fossero voti convinti non avrebbe bisogno di legare i loro colli con le salcicce, per tenerli attorno a sè.

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: