Home > politica > Vergogna!!!

Vergogna!!!


Stragi impunite

E alle vittime chi ci pensa?

Che dire? Si può aggiungere altro? Pur di sottrarre impunemente il loro padrone ai processi in cui è imputato, hanno approvato la porcata che manderà al macero importanti, e per questo complessi e lunghi, processi concernenti alcuni tra i più gravi episodi giudiziari degli ultimi anni: strage di Viareggio, terremoto dell’Aquila con crollo della casa dello studente, il crack Parmalat (100mila risparmiatori truffati e 22 persone imputate per bancarotta e associazione a delinquere, oltre a una serie di banche indagate e imputate), il processo per il crack Cirio, il processo Eternit di Torino (dove ci sono quasi 3.000 parti offese), quello per lo scandalo rifiuti a Napoli etc. Questo che loro lo chiamano edulcoratamente garantismo, liberazione dell’itaglia dai giudici, io lo definisco servilismo e sciacallaggio. Ma come può proporre una legge che taglia la prescrizione proprio un governo presieduto da colui che beneficerà di tale legge? Ovviamente hanno tenuto fuori dalla normativa i reati di omicidio o di mafia, dimenticando che tra i più gravi sono da inserire anche i reati finanziari, che maggiormente beneficeranno dell’attuato garantismo, ossia i reati dei colletti bianchi, molti dei quali siedono in parlamento o sono al vertice delle lobby che indirizzano le scelte politiche. E l’opposizione che fa di fronte a questo atto infame? Continua a sedere nelle proprie comode poltrone, fingendo di indignarsi, così partecipando al solito annoso teatrino. Del resto, la porcata rischia di portare benefici anche ai processi per la malasanità in puglia. L’interessocrazia è sempre bipartisan. Se davvero la porcata avesse suscitato nell’opposizione il senso di vomito che ha assalito le persone perbene, i deputati avrebbero abbandonato il parlamento, rinunciando ai privilegi legati alle poltrone. Ma forse sarebbe stato un gesto troppo rivoluzionario per la democrazia in cui viviamo, nella quale le lotte si fanno alzando qualche cartello ingiurioso o votando no pur sapendo di aver già perso. Ma tanto, la politica è una casta avida di privilegi che fanno assopire ogni manifestazione che possa uscire fuori dalle righe e portare alla perdita di quel privilegio. Amen

Annunci
  1. Andrea
    14 aprile 2011 alle 13:08

    la marchetta di popolino

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: