Home > politica, società > Che delusione!!!

Che delusione!!!


image

La sua elezione aveva creato tante aspettative. A dire il vero anche la riforma sanitaria, per quanto “parziale”, sembrava un segnale positivo. Ed invece, più passa il tempo e più ho la sensazione che sia come gli altri: un politico americano soggiogato al potere delle lobbies! Ieri, l’ennesima dimostrazione della “normalità” di Obama nelle sue parole: «Chi protesta – ha detto – dà voce alla frustrazione che c’è nel Paese. Stiano sicuri che il nostro obiettivo è quello di avere le banche e le istituzioni finanziarie in ordine, perchè le peggiori conseguenze sono sempre quelle sull’economia reale. Non abbiamo la necessità – ha aggiunto – di salvataggi da parte dei contribuenti». Per Obama, inoltre, «gli eccessi di Wall Street in molti casi non sono stati illegali, fuori dalla legge, ma immorali». «Le banche – ha aggiunto – hanno il diritto di caricare molti costi, ma non è una buona pratica. Un sistema finanziario sano infatti richiede che le banche competano sulla base dei servizi migliori, e non con costi nascosti o pratiche ingannevoli». In sostanza, il popolo americano sarebbe frustrato dalla crisi economica e, quindi, reagirebbe con le proteste che si stanno vedendo in questi giorni! Ma che cosa sta dicendo? Nemmeno lui evidentemente ha compreso che la situazione è un po’ più complessa di quella che, da buona marionetta delle grandi lobbies, vuol far apparire. Le proteste sono la conseguenza non di frustrazioni, ma del risveglio di chi, per anni, è rimasto soggiogato dal modello di società, nato proprio negli Stati Uniti, tendente solo ed esclusivamente al profitto. Del resto, il “mitico” sogno americano è sempre stato quello del poverello o immigrato che è riuscito a farsi strada in America diventando ricco! Ecco il modello che il nuovo mondo ha propugnato: la ricchezza di denaro è la strada per realizzare il sogno! Non la lotta per il benessere collettivo, per l’eguaglianza sociale, ma la furbizia di inserirsi in un sistema congegnato per produrre ed arricchire i pochi. Del resto si sa, in america, come altrove, il politico professionista ha come unico obbiettivo quello di vincere le elezioni e per vincerle ha bisogno dei voti: le lobbies spostano montagne di voti e, quindi, per entrare nelle grazie delle stesse occorre asservirsi ai loro interessi. Ed Obama, che adesso ha iniziato la campagna elettorale, non è da meno! E’ lui che per racimolare voti ha spinto la moglie a fare compere in un discount accerchiata dai servizi segreti e appositamente paparazzata  per mostrare che anche loro tirano la cinghia in questo momento di crisi! Che delusione!!! Lui, che più di tutti incarnava il sogno americano: il primo uomo di colore eletto presidente della più grande potenza economica e miliatre del mondo! Peccato, che non sia riuscito e ancora non riesca a comprendere il vero obbiettivo di questo popolo che si sta risvegliando,e  non solo in america: un nuovo modello di società! Anche lui è il tipico sogno americano: asservimento alle lobbies e corsa al profitto! Altrimenti, la moglie come potrebbe comprare i gioielli da 100.000 dollari quando non viene paparazzata?

Annunci
Categorie:politica, società
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: