Home > politica, società > I non cittadini

I non cittadini


Altro grande successo della giunta Polverini

Altro grande successo della giunta Polverini

Tutti parlano di manovra lacrime e sangue, di sacrifici per i cittadini perché bisogna salvare l’italia. Anche i politici lo confermano in tv, sui giornali, anche se loro non fanno mai sacrifici: che non siano cittadini anche loro? Loro sono i non cittadini, coloro che decidono per noi, che stabiliscono i nostri sacrifici, ma che non toccano mai i loro privilegi: come se vivessero su un altro pianeta, sicché eventuali tagli ai loro privilegi non sarevirebbero ad aiutare il nostro paese. E questo vale sia a livello nazionale, sia a livello locale. Ad esempio: la Regione Lazio ha approvato la finanziaria per l’anno 2012. Un’altra finanziaria, anche se a livello locale, lacrime e sangue, con tanti nuovi sacrifici per i cittadini, a partire dall’aumento del bollo auto. E pensi: almeno a livello locale, stando più vicini ai cittadini cui chiedono sacrifici, qualche taglio ai loro privilegi l’avranno fatto, anche minimo! Allora leggi il provvedimento, fino all’ultimo comma, ma niente di niente, se non una sorpresa al contrario: sono stati estesi i vitalizi anche agli assessori esterni! Una norma di uguaglianza, non c’é che dire! Se si riconosce il vitalizio all’assessore eletto, perché non riconoscerlo anche all’assessore nominato senza essere stato eletto? Un posto di lavoro in più, con tanto di pensione assicurata, per il familiare di turno o per l’amico dell’amico! I cittadini, dunque, pagano di più per mantenere il bilancio e i politici intascano di più. Insomma, tutto il mondo è paese: la casta non cambia e non molla di un centimetro dalle alpi al vesuvio, passando per la capitale. Loro sono i non cittadini, gli intoccabili, coloro che svolgono un ruolo così importante, sol perché eletti, da meritarsi una serena vecchiaia per pochi anni di presenza in un consiglio regionale. Però, non basta, perché non soltanto non intervengono mai sui loro privilegi, non soltanto anzi li aumentano anche nei periodi di crisi, ma continuano anche a prenderci per il culo: come i parlamentari ahno impedito al premier banchiere di tagliare con decreto i loro emolumenti, la signora polverini ha promesso che a gennaio si discuterà dell’abbattimento dei costi della politica regionale. Il bollo auto aumenta subito, l’imu si applicherà da gennaio, loro invece a gennaio cominceranno a discutere della riduzione dei costi della politica!!! Vabbè, ma tanto questi discorsi demagogici, perché tanto non si risolve la crisi tagliando gli stipendi dei politici!!!! Non si risolverà la crisi, ma di certo con quei vitalizi si potrebbe ristruttura qualche scuola fatiscente della capitale, si potrebbero comprare libri per le università, si potrebbe pagare il canone a chi è senza casa… No, no, è mera demagogia!!!

Annunci
  1. mimmmo
    3 gennaio 2012 alle 21:57

    e come non darti ragione caro kp, alle tue parole che sono fatti e realtà,mi sento ribollire il sangue per quello che ci stanno facendo,mentre loro si ingrassano come porci.

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: