Home > politica > Politic(ant)i bipartisanamente pezzenti e spregevoli

Politic(ant)i bipartisanamente pezzenti e spregevoli


vitalizi dei parlamentari in europa

vitalizi dei parlamentari in europa

Che il vocabolo dignità non sia presente nel dizionario dei governanti del belpaese è circostanza ormai nota a tutti. Che fossero anche degli straccioni è invece la novità che hanno tirato fuori dal cilindro negli ultimi tempi. La Commissione Giovannini ha concluso l’analisi comparativa degli stipendi dei parlamentari italiani con quelli della media europea con un risultato impressionante: in Italia i parlamentari guadagnano non di più, ma molto di più dei colleghi tedeschi e francesi e, soprattutto, 5 volte di più rispetto a quelli spagnoli! Eppure sono loro che ci hanno condotto in una situazione economica addirittura peggiore della Spagna! Non appena è stato reso noto lo studio, come era lecito aspettarsi, è inziato il coro bipartisan a difesa dei propri privilegi. La situazione sarebbe ben diversa, perché i poveri parlamentrari italiani guadagnerebbero solo 5.000 euro netti al mese! Gli altri 15.000 euro andrebbero in contributi, spese per i portaborse etc. Al di là della veridicità delle affermazioni, ciò che impressiona maggiormente è la immediata levata di scudi da parte di tutti i parlamentari, di ogni schieramento, a sostegno dei privilegi. L’unità di intenti riescono a raggiungerla soltanto quando c’è da proteggersi! Dapprima il banchiere Monti aveva stabilito la scadenza del 31 dicembre 2011 perché il parlamento intervenisse sulla questione e tutti a dargli addosso perché, essendo autoreferenziali, avrebbero dovuto loro procedere alle riduzioni. Adesso che la Commissione ha concluso i lavori, i risultati sarebbero non conformi alla realtà, perché tra un po’ i nostri politicanti si sposteranno sotto i ponti del Tevere per dormire. Ovviamente i partiti non hanno tardato a riprendere il noto giochetto dell’antipolitica con il quale bollano tutti i tentativi di razionalizzare il sistema: quando fanno i loro porci interessi parlano di politica, quando si chiede di toccare i loro insostenibili privilegi spunta l’antipolitica. Eppure una tale unità di intenti dei parlamentari non si vede quando si tratta di tutelare il popolo che li ha eletti. Qualcuno ha visto i leghisti e i democratici prendere posizione netta sul contrasto alla discoccupazione che  a partire dal 2009 ha determinato un aumento vertiginoso dei suicidiper ragioni economiche (http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/topnews/2012/01/03/visualizza_new.html_20340086.html)? Ma purtoppo, non soltanto i parlamentari italiani non sanno cosa sia la dignità, ma meritano per davvero di finire al rogo per la loro pezzenteria e il loro disprezzo per la collettività che dovrebbero invece tutelare.

Annunci
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: