Home > politica, società > La dignità del lavoro e il menefreghismo delle istituzioni

La dignità del lavoro e il menefreghismo delle istituzioni


image

I signori Salvatore De Salvo e Antonia Azzolini erano due persone perbene, due persone che cercavano soltanto la dignità di un lavoro per andare avanti. E pur di averlo si erano abbassati a scrivere alla santanché una mail rappresentativamente retorica del sistema politico italiano: “Perché illudere due disperati per poi abbandonarli (mia email del 15/6 rimasta senza Sua risposta) al loro destino? Forse il Presidente si è rifiutato di intervenire perché, quando annuncia che “aiuta sempre chi è in difficoltà”, intende riferirsi unicamente ad amici o persone che procurino piaceri e profitti? Leggerete sui giornali con quanta dignità sanno morire due cittadini italiani disgustati dall’ipocrisia e dalla crudeltà di voi politici” (http://www.oggi.it/posta/lettere/2011/07/05/elettori-delusi-di-berlusconi/). E alla fine è successo davvero: i due poveri cittadini si sono suicidati! I signori Salvatore De Salvo e Antonia Azzolini sono vittime di questa politica inerme, che bada soltanto a conservare i propri privilegi, infischiandosene dei cittadini, i cui interessi andrebbero tutelati. Dove sono le istituzioni? Sempre presenti quando si tratta di chiedere sacrifici ai cittadini o di salvare il culo al delinquente di turno (è proprio di oggi la notizia che la camera dei delinquenti ha respinto la richiesta di arresto per nick o’ mericano – http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/01/12/concorso-esterno-camorra-camera-nega-larresto-nicola-cosentino/183330/), puntualmente assenti quando occorre intervenire per la salvare la dignità dei signor nessuno. Chi si indignerà adesso per questo ennesimo suicidio annunciato? Qualche ministro che compra casa al colosseo per pochi soldi? Qualche assistente del presidente della repubblica che invierà le condoglianze, dicendosi vicino alla famiglia?  Tanto da domani si andrà avanti come se niente fosse stato, fino a quando non ci sarà il prossimo suicidio di qualche piccolo imprenditore che non riesce più a pagare i propri dipendenti o di qualche altro poveraccio ingurgitato da una crisi creata ad hoc dai poteri forti per salvaguardare i propri profitti! Ma anche allora ci sarà qualche condoglianza di forma per continuare poi con lo spettacolo di una società malfunzionante.

Annunci
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: