Home > società > L’isola dei potenti

L’isola dei potenti


Goldman Sachs, la banca della speculazione finanziaria per eccellenza, ha accantonato 12,22 miliardi di dollari nel 2011 per compensi e benefit dei dipendenti. Milioni di dollari di benefit andranno in particolare ai dirigenti, mentre il mondo, anche quello occidentale, è sempre più povero. E’ noto, del resto, che circa il 40% della ricchezza mondiale è nelle mani dell’1% della popolazione: ecco il motivo della crisi! Pochi che si arricchiscono sempre di più, vivendo nel lusso e nell’agiatezza, e un numero crescente di persone che entrano in povertà.Visto che è già un dato di fatto, io proporrei la secessione dei potenti: doniamo loro un’intera isola della terra dove potersi ritirare a vita privata. Poi addobberemmo l’isola con ogni tipo di sfarzo, ci cotruiremmo casinò e pista per aerei privati, elimineremmo tasse e rispetto per il bene comune: insomma, daremmo loro tutto ciò che possono desiderare dalla vita, liberandoli dall’imbarazzo della presenza degli uomini “comuni”, che cercano di dare dignità alla propria esistenza con il lavoro, e degli ultimi, troppo sfigati per avere rilevanza. Poi li lasciaremmo marcire nel loro mondo fino a quando morte non arrivi (sì, perchè almeno la vita non si può comprare!). In questo modo vivranno da nababbi, ma, finalmente, ce li toglieremmo dai coglioni e potremmo realizzare una società diversa, equa e solidale, magari imperfetta ma almeno vivibile per tutti. Perché La  il vero male della nostra società è la iniqua distribuzione delle ricchezze. L’unico vero strumento di modifica della condizione attuale è la redistrubuzione della ricchezza. Eppure i governi intervengono su tutto, ma non sul vero problema: tagliano le pensioni, riducono il welfere, cancellano la sanità, massacrano l’istruzione, ma non fanno nulla per equilibrare la ricchezza mondiale. Ma non ci si può aspettare che una decisione così estrema e penalizzante per i poteri forti possa essere assunta da chi ne è l’espressione esecutiva! Basta subire, allora, le angherie dei pochi che hanno costruito il loro potere sul profitto e lo sfruttamento, lobotomizzando i popoli con la speranza del benessere e il sogno del consumismo!!! Un mondo diverso è possibile soltanto partendo dal basso, isolando coloro che ci stanno infinocchiando.

Annunci
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: