Home > politica, società > Parla sempre chi sta meglio

Parla sempre chi sta meglio


cancellieri-monti-fornero

Tridente d'attacco contro il posto fisso ... degli altri però!!

Negli ultimi tempi si è assistito ad uno stillicidio di affermazioni, da parte dei membri del governo dei banchieri, sul fantomatico “posto fisso” in Italia. Prima  mr. “goldman sachs” monti, poi miscèl “figlio di paparino” martone, poi ancora “chiagne e ci fotte” fornero, da ultimo la “dura e pura” cancellieri. Io non so se hanno ragione o meno, e non voglio prendere posizione su una questione di lana caprina, giudicando chi vuole il posto fisso a 100 metri da casa di mammà e papà. Quello che infastidisce invece è che certe affermazioni e “pillole di saggezza” provengono sempre da coloro che si trovano in una situazione di privilegio. Monti, fornero e martone sono professori universitari, la cancellieri da sempre dipendente pubblico (ministero degli interni, fino a diventare prefetto), ossia personaggi che hanno il tanto criticato “posto fisso”. Ora non so come ci siano arrivati a quelle posizioni, forse almeno del figlio di papà qualche idea ce la siamo fatta (basta guardare il post specifico), ma loro hanno vissuto con il posto fisso, con la garanzia di mettere il piatto a tavola ogni giorno, con l’opportunità di programmare un fututo per sé e la propria famiglia. Se così stanno le cose, al di là delle ragioni e dei torti, non sono certo costoro le persone più adatte a far la morale sul posto fisso e la flessibilità! A dire che il posto fisso è monotono o che non lo si può assicurare a tutti! E’ come quando il riccone che fa la vita da nababbo parla della povertà, senza avere minimamente conto di ciò che essa sia. E sì, perchè costoro, che giudicano i giovani italiani, parlano e sparlano, però poi i loro figli li sistemano dove c’è stabilità. Così, ad esempio, la figlia della fornero insegna, guarda caso, nella stessa università della mammina e, giusto per non farsi mancare nulla, guida una fondazione finanziata da Intesa San Paolo, di cui la mammina era la vicepresidente. Ora, sarà che i figli di coloro che sono parte dei poteri forti nascono con una “bravura superiore” nel dna rispetto alla massa, ma casualmente loro il posto fisso, peraltro di prestigio, ce l’hanno sempre assicurato, alla faccia della maggiore flessibilità che questi governanti da quattro soldi vorrebbero inculcarci! Ed ecco allora che le parole di costoro vengono criticate, soprattutto da coloro che vivono ormai da anni nella precarietà, senza nemmeno più la speranza di poter fare un programma sul loro domani, perché il domani è ad appannaggio soltanto dei figli, supergeni, di coloro che oggi farneticano di flessibilità in un paese dove lavoro non ce n’è proprio, sicché, una volta fuori dal mondo del lavoro, la possibilità di rientrare è prossima allo zero!

Annunci
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: