Home > politica > Che pena che fanno!

Che pena che fanno!


Maroni con scopa padana

Maroni con scopa padana

Maroni, al raduno di bergamo dell’orgoglio leghista, impugnando una mazza da scopa sentenzia: “Dobbiamo fare pulizia perché è intollerabile che vengano meno i nostri ideali”. Quali sarebbero questi ideali? La divisione dell’italia sedendo nelle poltrone di parlamentari e ministri, pagati lautamente da roma ladrona? O l’ideale della legalità che proprio la lega ha sfatato sin dai tempi di manipulite? Era il 5 gennaio 1994 allorquando al processo Enimont celoduro bossi riconobbe la colpevolezza dell’amministratore del movimento alessandro patelli relativamente ad un finaziamento illecito ricevuto dallo stesso da parte di Carlo Sama della Montedison. Celoduro bossi fu condannato con sentenza definitiva a 8 mesi di reclusione per violazione della legge sul finanziamento pubblico ai partiti. Insomma, un vizietto proprio dei tesorieri della lega quello di maneggiare denaro, non diverso da quanto fatto da tanti altri. E l’ex ministro degli interni, a sua volta condannato in via definitiva a 4 mesi per resistenza a pubblico ufficiale, chiede pulizia! Ma dov’è stato finora? Dove ha vissuto? Come mai non ripulisce il partito da quel davide boni, suo uomo, indagato per tangenti dalla Procura di Milano? In cosa sarebbe diverso rispetto al “nulla” rutelli che dice di non sapere nulla delle malversazioni di lusi? La verità è che sono tutti uguali i partiti, senza controlli, senza trasparenza, un pozzo di soldi pubblici gestiti per affari privatistici da politicanti senza scrupoli che hanno fatto della militanza una professione redditizia. Quand’è che maroni procederà davvero alle pulizie di primavera? Magari dicendo che celoduro bossi è un delinquente, avendo utilizzato soldi pubblici per la propria famiglia, o che davide boni è un politicante che ha preso mazzette. In realtà, la vera pulizia non la dovrebbe fare uno di quelli che da anni siede sulle poltrone comode di roma ladrona, ma coloro, i cittadini, ai quali si chiedono continui sacrifici per far fronte ad una crisi non prodotta da loro, ma che continuano ad essere presi per il culo da questi pagliacci.

Annunci
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: