Home > società > Ecco chi ci guadagna dalla crisi!

Ecco chi ci guadagna dalla crisi!


Il sistema occidentale è in crisi? i governi impongono misure di rigore, chiedendo sacrifici ai cittadini? Le aziende licenziano e la cassa integrazione è all’ordine del giorno? Eppure c’è chi della crisi non ne risente: i manager delle grandi multinazionali quotate a wall street (http://www.repubblica.it/economia/finanza/2012/06/18/news/nessuna_crisi_per_gli_stipendi_di_wall_street_tra_i_big_anche_lamberto_il_figlio_di_andreotti-37461232/?ref=HRER2-1). Guarda caso, gli unici che continuano ad arricchirsi senza pudore sono i capi di quelle imprese che, pur di fare profitto, non si fanno scrupoli a passare sopra tutto e tutti, negando diritti e schiavizzando anche i bambini. Così la apple, che massacra i lavoratori delle aziende cinesi di assemblaggio dei tablet, spingendoli al suicidio (http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/01/26/suicidi-nella-fabbrica-apple-cina/186730/), ha elargito a tim cook 377.996.537 dollari, ed oracle, che licenzia in Italia i lavoratori per ristrutturazione aziendale (http://punto-informatico.it/2587097/PI/Brevi/oracle-lavoratori-sciopero.aspx), ha pagato larry ellison 77.556.015 dollari. Gli stipendi dei supermanager nell’ultimo anno sono aumentati del 5%, mentre la povertà nei paesi occidentali è lievitata notevolmente (http://www.blitzquotidiano.it/economia/usa-crisi-poverta-a-new-york-mai-cosi-alta-dal-2005-1196015/). E’ un caso? E’ un caso che le borse sono in picchiata e che i manager delle imprese quotate nelle stesse sono sempre più ricchi? E’ evidente che la corsa al profitto è la causa del male dei nostri tempi. Matematicamente non c’è altra alternativa: se la ricchezza complessiva resta invariata e qualcuno aumenta i propri averi, qualcun altro dovrà diminuirli. E’ il classico sistema dei vasi comunicanti. Solo che per uno che aumenta la propria ricchezza se ne impoveriscono centinaia di migliaia! L’unica soluzione dunque non può che passare attraverso la modifica radicale di questo sistema imperniato sul profitto e la corsa al benessere individuale, per realizzare un mondo equo, dove la forbice tra ricchi e poveri deve assolutamente ridursi, mediante la riduzione drastica degli stipendi di questi signori. Basti pensare che se cook guadagnasse 300.000.000 di dollari in un anno, ne rimarrebbero altri 77.996.537 per pagare uno stipendio annuele di 25.000 dollari a circa 3000 persone! Basta fare un calcolo matematico per comprendere come si potrebbe ridurre notevolmente la povertà nel mondo, semplicemente ponendo un tetto agli stipendi di questi manager e reinvestendo la restante parte nell’assunzione di lavoratori! Ma come si può chiedere sacrifici al 99% della popolazione, lasciando sempre intatti coloro che di sacrifici ne potrebbero fare tanti? Solo la redistribuzione delle ricchezze potrà tirarci fuori da questa situazione, ma fin quando gli stati saranno governati da politici o tecnici espressione degli stessi poteri forti che posseggono la totalità della ricchezza mondiale, non se ne caverà un ragno dal buco! La matematica non è un’opinione…

Annunci
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: