Archive

Posts Tagged ‘interessocrazia’

Smuoviamo le coscienze!


Telecrazia

Telecrazia

I regimi consumeristici e interessocratici che guidano il mondo occidentale, ed in particolare l’itaglia, hanno tutto l’interesse ad immergerci nel buio del finto benessere per evitare ribellioni. Le lobbies che guidano, con i loro voti, i poteri forti, continuano a propinare verità inesistenti per controllare le masse. In particolare, il controllo dell’informazione, mediante lo strumento dei finanziamenti, costituisce una micidiale arma di assuefazione ad un sistema di profonda ingiustizia sociale. L’era tecnologica ha creato strumenti di controllo mai visti fino ad ora. La pubblicità, i reality, i telegiornali di regime, la propaganda elettorale, le disamine delle partite di calcio non fanno che confondere le menti, con l’obiettivo di allontanare la massa da quelle verità di fondo che, se conosciute, determinerebbero un inevitabile rivolgimento del potere. Siamo diventati automi che devono produrre e consumare, perché più consumiamo più pensiamo di stare bene e meno apriamo la mente alla realtà in cui viviamo. Di fronte ad una violenza psicologica di tal portata storica non ci resta che svegliare le coscienze dei singoli. Occorre che ognuno cominci a pensare con la propria testa, guardando le cose per quello che sono, senza dover aspettare la penuria di pane per reagire ad un sistema costruito per arricchire i ricchi ed impoverire ulteriormente i poveri. La Giustizia Sociale è un principio naturale da realizzare perché tutti riacquisiscano la dignità di vivere in questo mondo di cui nessuno deve sentirsi padrone, ma del quale tutti sono meri ospiti. Allora, ognuno deve svegliarsi dal torpore dell’assuefazione da apparente benessere e spingere le persone vicine a fare altrettanto, perché soltanto in questo modo sarà possibile costituire un grande movimento di uomini liberi in grado di perseguire il fine comune del bene collettivo, buttando giù le torri nelle quali si annida il potere costituito, fatto di notabili interessati al mero profitto personale. Smuoviamo le coscienze di ognuno di noi per garantire a tutti gli uomini liberi di vivere dignitosamente!

Vergogna!!!

14 aprile 2011 1 commento

Stragi impunite

E alle vittime chi ci pensa?

Che dire? Si può aggiungere altro? Pur di sottrarre impunemente il loro padrone ai processi in cui è imputato, hanno approvato la porcata che manderà al macero importanti, e per questo complessi e lunghi, processi concernenti alcuni tra i più gravi episodi giudiziari degli ultimi anni: strage di Viareggio, terremoto dell’Aquila con crollo della casa dello studente, il crack Parmalat (100mila risparmiatori truffati e 22 persone imputate per bancarotta e associazione a delinquere, oltre a una serie di banche indagate e imputate), il processo per il crack Cirio, il processo Eternit di Torino (dove ci sono quasi 3.000 parti offese), quello per lo scandalo rifiuti a Napoli etc. Questo che loro lo chiamano edulcoratamente garantismo, liberazione dell’itaglia dai giudici, io lo definisco servilismo e sciacallaggio. Ma come può proporre una legge che taglia la prescrizione proprio un governo presieduto da colui che beneficerà di tale legge? Ovviamente hanno tenuto fuori dalla normativa i reati di omicidio o di mafia, dimenticando che tra i più gravi sono da inserire anche i reati finanziari, che maggiormente beneficeranno dell’attuato garantismo, ossia i reati dei colletti bianchi, molti dei quali siedono in parlamento o sono al vertice delle lobby che indirizzano le scelte politiche. E l’opposizione che fa di fronte a questo atto infame? Continua a sedere nelle proprie comode poltrone, fingendo di indignarsi, così partecipando al solito annoso teatrino. Del resto, la porcata rischia di portare benefici anche ai processi per la malasanità in puglia. L’interessocrazia è sempre bipartisan. Se davvero la porcata avesse suscitato nell’opposizione il senso di vomito che ha assalito le persone perbene, i deputati avrebbero abbandonato il parlamento, rinunciando ai privilegi legati alle poltrone. Ma forse sarebbe stato un gesto troppo rivoluzionario per la democrazia in cui viviamo, nella quale le lotte si fanno alzando qualche cartello ingiurioso o votando no pur sapendo di aver già perso. Ma tanto, la politica è una casta avida di privilegi che fanno assopire ogni manifestazione che possa uscire fuori dalle righe e portare alla perdita di quel privilegio. Amen

Gli onorevoli assistiti


Parlamentari italiani

Parlamentari italiani

Volete sapere cosa ci fanno con i soldi di chi paga le tasse?

“Omeopatia, dentista e psicologo tutti i rimborsi per i deputati” (la Repubblica)

In effetti, gli diamo uno stipendio troppo basso ed hanno bisogno del nostro ulteriore contributo per curarsi (loro e i loro familiari, inclusi i conviventi more uxorio dei cattolicissimi deputati). Del resto, con la frenetica attività legislativa che svolgono può capitare di andare in depressione e aver bisogno dello psicologo. Star svegli durante le interrogazioni parlamentari è una gran fatica, soprattutto per coloro che di notte non dormono per pensare alle leggine pro-parlamentari da presentare in assemblea per aumentare i loro meritati privilegi. Ed infatti, l’ultima fatica notturna è stata di un deputato pd:

“Prendi e raddoppia: il blitz dei partiti” (Il Fatto Quotidiano)

Perché le porcate interessocratiche sono sempre bipartisan.

BUTTIAMOLI GIU’!!!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: