Archivio

Posts Tagged ‘FareFuturo’

L’agognato “lìder”

14 settembre 2010 8 commenti

Scontro Fini-Berlusconi

Scontro Fini-Berlusconi

Da qualche mese, dopo un travaglio non ancora concluso, si è presentato sulla scena politica italiana un nuovo carismatico attore.  Egli , tutto da solo, è capace di:

  • incarnare  le aspirazioni di una destra moderna, europea ed europeista da confrontare ed affiancare alle destre di governo della Merkel o di Cameron;
  • raccogliere la delusione e lo sbandamento di tutti coloro che non trovano riferimenti nel vuoto assoluto della  sinistra;
  • dare all’ampia area moderata italiana una figura rassicurante.

Egli. Tutto da solo.

Eh si! Il nuovo si chiama Gianfranco Fini, dall’abile dialettica, dai modi amabili, dall’impeccabile eleganza e dalla solida preparazione . E non lanciatevi subito in facili critiche e pretestuose argomentazioni alla “ma dov’eri fino a ieri?”; Egli si è presentato portando in dote una caratteristica inesistente nell’intero arco parlamentare :  l’autocritica. Tutte le risposte alle vostre obiezioni sono ben affrontate e controbattute sulle pagine di FareFuturo, senza falsi orgogli e con il capo cosparso di cenere, il nuovo Fini è per la legalità, per l’accoglienza degli immigrati, per la costituzione, per l’ordine;  più a sinistra della sinistra,  più a destra della destra e saldamente al centro. Ok,  ok, il mio è vuoto sarcasmo; vorrei solo andare oltre il semplice “dov’era?” non pretendo di capire il “perchè era lì e non vuole più starci” ma, aspiro almeno a stabilire  “ma ora, possiamo credergli?”.  Ma se Fini ha impiegato 17 anni, 3 esperienze di governo (e relative leggi e decisioni politiche) e la condivisione di un partito per rendersi conto delle reali inclinazioni autoritarie di Berlusconi, che affidabilità dà come leader per il futuro? Dopo 17 anni di clamorose e “definitive” rotture ed altrettanti entusiasti abbracci pre-elettorali, qualcuno si meraviglierebbe se tra qualche tempo i due co-fondatori del PDL si ritrovassero di nuovo a recitare la parte dei migliori amici? Leggi tutto…

Annunci

Pubblica (dis)informazione e desolanti revirement

8 settembre 2010 Lascia un commento

A. Minzolini e S. Berlusconi

Augusto Minzolini (e il suo padrone)

Non voglio soffermarmi sul servilismo del direttore (?!) del tg1, perché fin troppo evidente. Del resto, la prima rete nazionale, e non solo, è sempre stata al servizio del padrone di turno, che, fatto odiosamente notorio, si sceglie il proprio giornalaio lacché di turno che faccia da portavoce. Vero che quello attuale ha una sfacciataggine senza eguali, da fare invidia persino a Vespa, ma è altrettanto vero che fino a ieri quasi nessuno si era lamentato degli editoriali di prima serata del Minzolini, salvo i soliti pochi noti. Anche sulla necessità di “ripulire” il tg nazionale da giornalai faziosi e senza spessore si è levato il grido di FareFuturo, ovverosia il periodico on-line di Fini: ma i finiani dov’erano quando Minzolini fu nominato? Possibile che sia divenuto scomodo soltanto quando  c’è stata la rottura con il dittatorello? E le posizioni all’interno della RAI ricoperte da uomini di Fini? Costui critica il bombardamento mediatico delle testate berlusconiane, puntualmente arrivato con lo strappo da colui al quale nessuno deve dire di no, e poi scioglie i suoi segugi della notizia soltanto dopo essere stato estromesso dal partito co-fondato. Se questa è la politica delle italiche terre, non può non regnare tra gli elettori lo sconforto per una confusione che regna sovrana, forse volutamente. Io la leggo in questo modo: o Fini negli ultimi 16 anni, come ironizza qualcuno, ha vissuto davvero su Marte oppure ha coabitato con il gran capo sulla base di un mero compromesso politico. Se fosse vera la prima, allora Fini, tornato sulla terra, potrebbe felicemente andarsene in pensione perché non avrebbe la stoffa per dirigere la cosa comune. Se si optasse per la soluzione del compromesso la vicenda risulterebbe ancor più deprimente, perché, in soldoni, significherebbe che i due fondatori del pdl avrebbero convenuto di non darsi fastidio finché avessero ottenuto il proprio tornaconto. Leggi tutto…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: