Archive

Posts Tagged ‘Stefano Rodotà’

Il pennivendolo del sistema


Stefano Rodotà

Stefano Rodotà – La colpa di essere libero

Leggendo il botta e risposta tra scalfari e Rodotà se ne comprende in maniera chiara e lineare la differenza di stile e di mentalità. Da un lato, un uomo sobrio, ligio al dovere, intelletualmente onesto, la cui unica colpa è stata di essere stato indicato quale candidato alla presidenza della repubblica dal M5S. Dall’altro, un uomo di lettere scaltro, altezzoso e arrogante, servo del potere e del sistema, che addita di antidemocraticità coloro che osano ribellarsi al pensiero unico di cui è la penna fumante. Scalfari è solo il pennivendolo di questo sistema, colui che scrive male degli altri soltanto perché non fanno ciò che lui ritiene giusto. Un uomo che da anni si è auto-eretto a massima espressione della cultura italiana e del giornalismo d’elite, ma che nulla ha di diverso dai politici dell’inciucio, che parlano di cambiamento per far restare tutto com’è. Le sue “sferzate” a chi è contrario al pd e al sistema che tale partito ha contribuito a costruire e difendere puzzano di stantìo e di vecchio. Per comprendere la nefandezza di un uomo auto-referenziale proprio come i politici italiani, basta leggere la risposta pacata e libera di Rodotà (“Sono e resto un uomo di sinistra“, da “La Repubblica”). Adesso, più che mai, ho la conferma che Rodotà sarebbe stato l’uomo giusto per iniziare il cambiamento auspicato dal popolo. Grazie ancora una volta scalfari per avermi aperto gli occhi con il tuo stile unico e inconfondibile di penna al soldo dei poteri forti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: